News

QUANTUM 3.0

        logo

   

 

SONO PASSATI SOLO DUE MESI DALL’APPARIZIONE DEL ‘QUANTUM 2' PER L’AXE-FX II 
ED E’ GIA’ DISPONIBILE IL NUOVO FIRMWARE 'QUANTUM 3'.  PER LA

 PRIMA VOLTA L’AXE-FX II ED IL SUO GIOVANE FRATELLO,
L’AX8, SONO STATI ULTERIORMENTE
SVILUPPATI IN PARALLELO.

 

QUINDI, COSA C’E’ DI NUOVO QUESTA VOLTA?
Il fantastico firmware Quantum 2 per l’Axe-Fx II è stato accolto nel migliore dei modi dalla Comunità Fractal e ora, appena due mesi dopo, il Quantum 3 è già qui. E per la prima volta l’Axe-Fx II ed il suo fratello minore, l’AX8, sono stati ulteriormente sviluppati in parallelo. Le nuove versioni del firmware sono apparse quasi simultaneamente per entrambi i modelli, il che significa che l’AX8 avrà d’ora in poi i nuovi fantastici modelli di amplificatore e gli aggiornamenti dell’Axe-Fx II. Quindi quello che scriviamo qui è applicabile ad entrambi i modelli.

hut

E’ UNA VECCHIA STORIA, DAVVERO
Beh, per farla breve, è tutto meglio. Quindi nessuna novità, davvero, dal momento che l’abbiamo già detto più volte ad ogni nuova versione. Ma questo ci da l’opportunità di scendere nel dettaglio circa l’impeto che c’è dietro a tutti questi miglioramenti progressivi. Cliff Chase ha detto da sempre che il proprio obiettivo è quello di raggiungere la massima possibile autenticità nel suono. Ma perché la gente dovrebbe volere che la propria unità digitale suoni come una analogica? Perché molti musicisti storcono il naso alla minima variazione dall’originale anche quando questa differenza rappresenta un oggettivo miglioramento?

PUO’ UN MIGLIORAMENTO ESSERE AUTENTICO?
In prima battuta avremmo la necessità di avere un consenso generale su cosa costituisce un miglioramento oggettivo dato che ciascuno di noi sente e pensa in modo differente e ciascuno ha le proprie esigenze ed i propri desideri – fortunatamente siamo tutti diversi. Di una cosa possiamo però essere certi: un cibo succulento per un individuo può essere veleno per un altro e quello che per John Doe è il miglioramento per eccellenza potrebbe essere il peggior incubo per Jane Doe.

VARIAZIONI PIU’ LIMITATE RISPETTO AGLI STANDARD PRODUTTIVI
L’unica costante in questa equazione e quindi l’unico riferimento stabile, è il modello originale su cui si base la simulazione. E inesorabilmente, a piccoli passi, ci stiamo avvicinando sempre di più. Anche ora potremmo già dire che la maggior parte degli amplificatori modellati è più vicina agli esempi originali rispetto alla fluttuazione degli standard produttivi. Il che ci porta alla prossima parola chiave.

friedman b

MODELLI DI AMPLIFICATORI
Sono state fatte sostanziali modifiche ai modelli Friedman-BE e HBE. Sono stati aggiunti altri modelli basati su un esemplare reale più recente, mentre gli altri, basati su un vecchio ‘Marsha’, sono stati modificati. Ma come mai vi è tutto questo interesse sull’amplificatore Brown Eye costruito da Friedman?

IL BROWN SOUND PLEXI DEFINITIVO
Il Brown Eye (BE) è considerato da molti chitarristi come il Plexy definitivo. Ideato per avere maggior gain rispetto all’originale Marshall SLP, “Brown” riporta alla mente il leggendario “brown sound” di Eddie Van Halen e anche questo guitar hero è stato cliente per molti anni dell’azienda di Dave Friedman, la Friedman Amplification. Ma il BE possiedi molti altri assi nella manica anche se usato a livelli di gain più simili ad un classico Plexi, con un suono presente ma trasparente. Da ciascun lato lo si voglia vedere è semplicemente un amplificatore fantastico. Ovviamente per il costo della sola testata Friedman BE originale potete acquistare un Axe-Fx II XL+ e un MFC-101 ed avere ancora saldi per una buona cena …

BELLEZZE COSTOSE
Vogliamo sottolineare questo aspetto perché non vi sia l’atteggiamento del tipo “Oh, ci sono due nuovi amplificatori e quindi?” Poiché se voi mettete sul piatto della bilancia anche i costi di questi amplificatori, l’equazione cambia ed il valore dell’aggiornamento appare in modo più netto. Ora l’Axe-Fx II e l’AX8 possiedono quasi 250 modelli di amplificatori tra cui anche alcuni esemplari rari che anche un miliardario dovrebbe attendere non poco per poterli avere tra le proprie mani se volesse acquistarli tutti.

zappa

IL FENDER BASSMAN DI ZAPPA
Nient’altro? Si: Dweezil Zappa è stato così gentile da prestare a Fractal Audio il suo personale Fender Bassman in modo che Cliff Chase lo potesse modellare. L’originale è assolutamente unico e soprattutto non in vendita. Ma in questo caso sia l’Axe-Fx II che l’AX8 differiscono dall’originale in modo considerevole dato che sono disponibili in vendita per chiunque.

MODELLAZIONE
Ogni aggiornamento del firmware include modifiche alla modellazione e questa volta vi sono numerosi componenti che hanno ricevuto particolari attenzioni. La simulazione del trasformatore d’uscita è stata migliorata e ora simula in modo ancora più accurato le perdite dinamiche ed le variazioni dell’induttanza. Il nuovo parametro “Xfrmr Grind” permette il controllo delle caratteristiche del trasformatore. La saturazione generata in questa sezione è ora più ricca di dettaglii. 

  • Per rimanere sullo stadio di amplificazione di potenza: migliorato il modo in cui è modellata la saturazione in un amplificatore di potenza con il risultato che la distorsione ora è ancora più calda e simile a quella valvolare.

  • Anche l’interazione fra le singole valvole ora è più dettagliata. Un nuovo parametro chiamato “Harmonics” permette di controllare questa interazione.

  • Le modifiche alla modellazione dello stadio di amplificazione hanno ovviamente effetto sul suono, altrimenti non avrebbe molto senso farle. Al fine di permettere agli utenti una più semplice transizione al nuovo firmware è possibile selezionare la “versione” di modellazione voluta.

  • Anche la modellazione della piastra del triodo è stata migliorata. Coloro i quali sanno di cosa stiamo parlando faranno un grido di gioia. Per il rimanente 99.9 % della popolazione possiamo solo dire che ora suona meglio.

  • La sezione di preamplificazione non è stata tralasciata e vi sono stati miglioramenti ai modelli di valvole di preamplificazione. I modelli teorici esistenti sono stati sostituiti da analoghi ma ottenuti da misurazione di valvole reali come 12AX7A, ECC83, ecc. Ci sono ora sei accurati tipi di valvola di preamplificazione tra cui scegliere.

  • Alcuni modelli sono stati rivisti, rimuovendo molti piccoli problemi, specialmente in relazione ai valori di default per alcuni parametri.

  • In risposta ad alcune richieste provenienti dagli utenti il range del parametro HiCut è stato ampliato.

Anche in questo caso, è importante che per i preset esistenti i nuovi parametri vengano inizializzati: basta selezionare un altro modello di amplificatore e poi tornare a quello prescelto.

CABS E EFFETTI
Ci sono novità anche sul fronte delle casse:

  • A fianco alla risoluzione di alcuni piccoli bugs vi è l’aggiunta di un nuovo tipo di microfono chiamato “Invert”. Questo può essere utilizzato per invertire il segnale, il che causa interessanti effetti quando viene utilizzato in unione con il parametro delay.

glueck

  • Poiché l’Axe-Fx II contiene già ogni immaginabile effetto, sia esso un blocco a se stante oppure una combinazione di questi blocchi, non ci sono nuovi effetti da citare in questo aggiornamento. Ad ogni modo ci sono stati piccoli miglioramenti fatti nella sezione effetti, normalmente sotto forma di risoluzione di problemi.

EDITOR SEMPRE AGGIORNATO
Ci sono stati ulteriori miglioramenti anche nell’area dell’ergonomia, miglioramenti maggiormente rilevanti quando si usano Axe-Edit e AX8-Edit. I due editors saranno da ora sempre aggiornati, nel senso che poco dopo il rilascio di una nuova versione del firmware, le versioni compatibili per PC e Mac saranno disponibili per il download. E non serve nemmeno dirlo, ovviamente, ma le nuove versioni del Firmware e degli editors sono completamente gratuite.

LA VITA E’ BELLA
E cosa abbiamo imparato da tutto questo? Beh, a volte è sufficiente ricordarsi che la vita può essere semplicemente bella. E questo è ancora più vero per i possessori di un Axe-Fx e per coloro che vogliono unirsi a questo gruppo.